Didamatica 2011: Insegnare Futuro

22 aprile , 2011 2 commenti

Didamatica2011
L’edizione 2011 di DIDAMATICA, il convegno itinerante promosso dall’AICA (Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico), quest’anno si svolgerà presso la sede del Politecnico di Torino nei giorni 4, 5 e 6 Maggio 2011.
Tema centrale della manifestazione, rivolta a tutti gli operatori scolastici, sarà Insegnare Futuro. La tematica prescelta assume particolare valore in una stagione in cui competitività e sviluppo sembrano segnare il passo e cresce la consapevolezza del ruolo fondamentale della formazione dei giovani e della creazione delle professionalità per essere competitivi a livello europeo.

Tra i temi in discussione nelle sessioni del convegno:

  • Storia della Scuola italiana dalle origini (Statuto Albertino) alla Scuola 2.0
  • Pedagogia dell’e-learning
  • Intelligenza artificiale, Interazione Persona-Calcolatore, Sistemi Adattivi nell’e-learning
  • Tecnologie Didattiche nell’insegnamento-apprendimento delle discipline; Piattaforme e Standard per l’e-learning
  • Progettazione e sviluppo di contenuti per l’e-learning
  • Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC) e Tecnologie Didattiche
  • Ambienti di apprendimento mobili (M-learning) e/o basati su televisione digitale (T-learning)
  • Tecnologie Informatiche e Didattiche per i diversamente abili
  • Valutazione delle Tecnologie Informatiche per la didattica
  • Tecnologie informatiche ai fini del bench-marking della qualità e dell’efficacia dell’attività formativa; Misura dei processi di formazione
  • Dalle “Scuole in Rete” alle “Reti di scuole”
  • Esperienze d’uso di Tecnologie Didattiche nei Progetti Operativi Regionali (POR) e Nazionali (PON)
  • E-Learning nella formazione iniziale, professionale e permanente
  • Tecnologie Didattiche e Competenze; Technology enhanced learning e formazione professionale
  • Ruolo delle Certificazioni Informatiche
  • Proprietà intellettuale nell’e-Learning
  • Comunità virtuali per l’apprendimento e la costruzione della conoscenza
  • CSCL – Computer Supported Collaborative Learning
  • E-learning basata su Web; Web 2.0; Web Semantico
  • Ambienti virtuali di apprendimento e mondi 3D
  • Applicazioni della Project & Problem-based Learning
  • Didattica ludica: giochi, simulazioni, business games e serious games
  • Esperienze d’uso dei linguaggi di programmazione nella formazione scolastica

Ulteriori informazioni
Programma della manifestazione

CKBG – III Congresso Nazionale

28 marzo , 2011 Commenti disabilitati

Si svolgerà a Bari da mercoledì 6 a venerdì 8 Aprile 2011 il III Congresso Nazionale CKBG  “Collaborative Knowledge Building Group”, organizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e l’Istituto “Aldo Fabris”. L’evento biennale è rivolto a ricercatori, professionisti ed insegnanti interessati alle tematiche della formazione in ambienti online, con particolare attenzione all’apprendimento collaborativo e agli ambienti tecnologici in grado di supportarlo.

Il tema di quest’anno, “Empowerment, Formazione, Tecnologie. L’Individuo, il Gruppo e l’Organizzazione”, punta l’attenzione sulla funzione socio-culturale delle nuove tecnologie evidenziando come tali strumenti siano ormai in grado di influenzare tutti gli aspetti della vita dei singoli individui e dei vari gruppi di appartenenza.

Tra gli argomenti che verranno trattati:
* Tecnologie a supporto dello sviluppo del sé
* Dal sé individuale al sé collettivo attraverso la rete e le nuove tecnologie
* Tecnologie e gruppi
* Progettazione e sperimentazione di ambienti tecnologici innovativi
* Modelli innovativi di uso della rete o di software
* Aspetti sociali e psico-sociali dell’uso di tecnologie e interazoni online e blended
* Aspetti filosofici, morali, estetici dell’uso della rete
* Social games, Social Networking, Facebook, Twitter e altri ambienti di condivisione sociale
* Effetti culturali delle nuove tecnologie
* Aspetti critici dell’uso della rete e delle tecnologie
* Cultura della rete, comunicazione e interazione
* Apprendimento formale, informale e non-formale supportato dalle tecnologie
* E-tutor: analisi delle competenze e dello stile di tutorship.

Ulteriori informazioni
Programma dell’evento

Quadri di riferimento Invalsi per la Matematica

12 marzo , 2011 1 commento

In data 02 Marzo 2011 è stata pubblicata dall’Invalsi la versione aggiornata dei Quadri di riferimento per la prova di Matematica.

Il documento contiene le principali competenze e contenuti di matematica per il primo ciclo in relazione alle conoscenze e ai processi valutati dalle prove Invalsi. Qualche riferimento viene anche fornito per gli obiettivi riguardanti il secondo ciclo.

In particolare gli otto processi individuati in continuità con i processi del primo ciclo sono:

  1. conoscere e padroneggiare i contenuti specifici della matematica (oggetti matematici, proprietà, strutture)
  2. conoscere e padroneggiare algoritmi e procedure (in tutti gli ambiti, non solo quello aritmetico)
  3. conoscere e padroneggiare diverse forme di rappresentazioni e saper passare da una all’altra (verbale, scritta, simbolica, grafica)
  4. saper risolvere problemi utilizzando gli strumenti della matematica
  5. saper riconoscere il carattere misurabile di oggetti e fenomeni e saper utilizzare strumenti di misura
  6. acquisire progressivamente forme tipiche del pensiero matematico (congetturare, verificare, giustificare, definire, argomentare, generalizzare, dimostrare)
  7. utilizzare la matematica per il trattamento quantitativo della informazione (descrivere un fenomeno in termini quantitativi, interpretare la descrizione di un fenomeno con strumenti statistici, utilizzare modelli matematici)
  8. saper riconoscere le forme nello spazio (riconoscere forme in diverse rappresentazioni, individuare relazioni tra forme, immagini o rappresentazioni visive, visualizzare oggetti tridimensionali a partire da una rappresentazione bidimensionale e, viceversa, rappresentare sul piano una figura solida, saper cogliere le proprietà degli oggetti e le loro relative posizioni).

QdR – Documento completo

Categorie:Matematica, scuola

Prove Invalsi per la matematica

31 gennaio , 2011 2 commenti

Il prossimo 10 maggio si svolgeranno le prove INVALSI che coinvolgeranno le seconde classi di tutti gli istituti d’istruzione secondaria di secondo grado.
Come già detto in un precedente post,  la valutazione riguarderà le conoscenze degli studenti in Italiano e Matematica.
Le date di svolgimento di tutte le prove sono le seguenti:

  • 10 maggio 2011Classi 2° di secondaria di secondo grado: Italiano, Matematica, Questionario studente
  • 11 maggio 2011Classi 2° di scuola primaria: prova preliminare di lettura ed italiano – Classi 5° di scuola primaria: italiano
  • 12 maggio 2011Classi 1° di secondaria di primo grado: Italiano, Matematica, Questionario studente
  • 13 maggio 2011Classi 2° di scuola primaria: Matematica – Classi 5° di scuola primaria: Matematica, Questionario studente.

Sono disponibili anche

Secondo quanto previsto dallo scadenzario del SNV dal 12 gennaio al 02 febbraio tutte le scuole sono state chiamate ad effettuare una registrazione presso il sito INVALSI. Il controllo delle informazioni in possesso dell’INVALSI comprende denominazione, indirizzo, CAP, città, indirizzi di studio, ecc. di ogni scuola, oltre che comunicazione del numero delle classi e del numero dei relativi studenti, comunicazione del numero allievi con disabilità visiva e con DSA.
Invece a partire dal 28 febbraio è prevista la pubblicazione sul sito dell’INVALSI di materiale informativo rivolto alla scuola secondaria di secondo grado: quadri di riferimento, esempi di prove, commenti didattico-interpretativi agli esempi.

Ecco alcuni link contenenti esempi di prove

  • per le classi seconde del secondo grado:

New Matematica_07

Matematica_06

Matematica_05

 Matematica_04

Matematica_03

Matematica_02

Matematica_01

Esempi di Prove INVALSI

Prova di matematica (30 domande)

  • per le classi terze del primo grado:

Esempi di prove con griglia di valutazione
test1 con correzione
test 2 con correzione
test3 con correzione
prova 2007-08
prova 2007-08 chiavi di correzione

Ulteriori informazioni in questo video.

Prove Invalsi anche per il secondo grado

27 gennaio , 2011 5 commenti

Quest’anno saranno effettuate obbligatoriamenteQuiz INVALSI
le prove INVALSI per Italiano e Matematica anche in tutte le scuole secondarie di secondo grado.
Al fine di valutare gli apprendimenti in Italiano e Matematica degli studenti italiani, all’INVALSI (Istituto nazionale per la valutazione del sistema di istruzione) è stato assegnato il compito di effettuare verifiche periodiche e sistematiche sulle conoscenze ed abilità degli studenti e sulla qualità complessiva dell’offerta formativa delle istituzioni scolastiche.
Questo sarà il primo anno di estensione alla scuola secondaria superiore.

Secondo quanto disposto nella lettera protocollo n. 3813 AOODPPR/USC del 30/12/2010, il Miur ha richiesto espressamente che la misurazione degli apprendimenti sia effettuata obbligatoriamente per tutti gli studenti delle classi individuate dalla direttiva n. 67/10.
Tale rilevazione sarà effettuata in data 10 maggio e coinvolgerà in particolare anche tutte le seconde classi di ogni scuola secondaria di secondo grado del territorio nazionale ad eccezione di quelle dei corsi serali e  dell’educazione per gli adulti.

E’ possibile cogliere un collegamento tra la decisione di somministrare queste prove e il compito ricevuto dagli insegnanti di certificare le competenze raggiunte dai loro studenti al termine del biennio dell’obbligo, secondo quanto sancito dalla legge 296/06 e dai decreti ministeriali 139/07 e 9/10?

La prova INVALSI mirerà a valutare le competenze disciplinari (Italiano e Matematica) in una sorta di indagine propedeutica sulla preparazione degli allievi per il triennio successivo.
La certificazione delle competenze, ponendo l’accento sull’importanza delle competenze pluridisciplinari, richiede una valutazione di più ampio spettro che coinvolga l’intero quadro educativo delineante il percorso di crescita di ogni singolo studente lungo tutto il biennio.

Da ciò si evince che sarebbe opportuno che gli  insegnanti, che sin dal principio del biennio accolgono gli allievi, abbiano ben chiari quali sono gli indicatori per il tipo di valutazione richiesta in questa certificazione, in modo da poter assumere già dal primo anno degli atteggiamenti che consentano un controllo dei progressi nel percorso per il conseguimento delle competenze.

Il Certificato delle competenze di base, il cui modello viene fornito nel decreto del Ministero, è diviso per assi di competenze (linguistico, matematico, scientifico-tecnologico e storico-sociale) e prevede una valutazione per livelli (base, intermedio e avanzato).

Un software per la matematica

16 gennaio , 2011 2 commenti

Per chi studia o lavora usando equazioni, grafici
e altri oggetti matematici Microsoft Mathematics 4.0 può essere l’applicativo giusto da installare.

Include strumenti e funzionalità per aiutare gli studenti a raggiungere una migliore comprensione dei concetti fondamentali di matematica e per visualizzare concetti matematici in modo nuovo. Infatti, oltre a fornire il risultato di equazioni, disequazioni, sistemi, espressioni, consente di visualizzare la successione dei passi principali che portano alla corretta risoluzione.

Rende facile la creazione di grafici in 2D e 3D, il calcolo dei risultati numerici, la risoluzione di equazioni o disequazioni, e la semplificazione di espressioni algebriche.

Inoltre con l’estensione per Word è possibile inserire calcoli matematici e grafici nei documenti Word. L’estensione fornisce anche una vasta collezione di simboli matematici e strutture per visualizzare e formattare  secondo il corretto formalismo matematico espressioni, equazioni, sistemi, disequazioni, formule di chimica e fisica.

Free Download

Categorie:Fisica, Matematica, scuola

E20e-learning

19 dicembre , 2010 Commenti disabilitati

1° Congresso Internazionale sull'E-learning

Lunedì 20 Dicembre 2010, a Bari si svolgerà il 1° Congresso Internazionale sulle Best Practice nell’e-learning, un seminario intensivo all’interno di uno scenario straordinario come quello dell’Aula Magna “Aldo Cossu”, Palazzo Ateneo dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.
L’evento si rivolge soprattutto a chi è deciso a costruire, attraverso i più sofisticati sistemi di e-learning, una vera e propria “Academy online” al servizio della propria organizzazione e intende sviluppare un network internazionale di sviluppo e scambio di esperienze, strumenti innovativi, metodologie innovative e best practice.
L’evento sarà trasmesso in diretta video web.

Informazioni sull’evento
Il programma

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: